Bologna, Natale 2019

Care Amiche e Cari Amici,

anche quest’anno Vi presentiamo una “Proposta Natalizia” alla quale le donne indigene del Chiapas si augurano darete la Vostra simpatica “attenzione ed accoglienza”.

La maestra Neyser Yasbel, che da ragazza è stata nel nostro Progetto Orquidea, ora lavora in una scuola elementare a Nicolas Ruiz, un villaggio indigeno vicino ad Amatenango.

Yasbel ci chiede se possiamo regalare alla Scuola dei libri e dei giochi per bambini. Certamente tutti i libri e giochi che potremo acquistare a San Cristobal per aiutare questi bambini a imparare meglio lo spagnolo (che per loro è una seconda lingua, infatti in casa parlano la lingua Maya) e per giocare insieme, saranno un grande aiuto per la comunità.

Sarà bello per noi aiutare questi bambini indigeni a salire un gradino verso una vita più dignitosa.

Amiche ed amici, possiamo migliorare il futuro delle famiglie indigene dei villaggi del Chiapas, se condividiamo con loro un poco del nostro benessere.


Grazie e Buon Natale a tutti

La presidente
Margherita Parisini







I contributi sono deducibili dal vostro reddito imponibile nei limiti stabiliti dalla legge.


Siamo a Natale.
Tanti cominciano a “innervosirsi” per cercare il regalo giusto da fare ad amici e parenti.
Ben sappiamo che talvolta, per disperazione, si finisce per fare anche regali inutili.

Quest'anno proviamo a cambiare?

In caso di “incertezze” vi invitiamo a fare un versamento alla nostra Associazione scrivendo nella causale:

“Regalo di Natale a X Y”
(Cognome e Nome e Indirizzo completo del vostro parente o amico)


Sarà nostra cura inviare a voi la ricevuta e al vostro parente o amico la segnalazione del vostro bel gesto natalizio.

I sorrisi delle famiglie indigene del Chiapas non sono regali inutili!

Per “partecipare da protagonisti” al Natale degli amici indigeni del Chiapas:
basta versare quello che “il cuore vi comanda” a (Come contribuire)